Una sana dormita aiuta ad affrontare meglio la giornata

Dormire a lungo e bene aiuta a vivere meglio. La conferma arriva da uno studio, condotto dagli esperti del dipartimento di Ingegneria meccanica del Massachusetts negli Stati Uniti, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista Scientific Reports.

Gli studenti universitari hanno tenuto un diario per due settimane, secondo le indicazioni degli scienziati, in cui dovevano annotare tutte le attività svolte durante il giorno e poi dovevano anche prendere appunti sulla qualità e sulla durata del sonno notturno.
Ogni partecipante poi doveva recarsi in palestra e camminare per qualche minuto su un tappeto rotante in modo da valutare sia i passi sia la stabilità nel camminare in entrambe le situazioni, cioè sua quando avevano dormito bene, sia quando avevano trascorso una notte insonne o tormentata.
Hanno così scoperto che il modo di camminare e quindi l’equilibrio e l’agilità, erano tanto migliori, quanto più gli studenti avevano dormito la notte precedente la prova.
Se i partecipanti avevano dormito poco al contrario, il loro passo era più incerto ed esitante.

La carenza di sonno, spiegano gli esperti, condiziona molto le prestazioni del cervello che, oltre ad occuparsi del ragionamento, governa in modo automatico anche la coordinazione dei movimenti. Recuperare è facile, spiegano gli esperti: una buona dormita consentirebbe di superare tutti i problemi e riacquistare in poche ore l’agilità dei movimenti.

C’è da dire però che dormire male ultimamente è una situazione generalizzata. Prima l’emergenza sanitaria e ora la situazione della guerra di certo non fanno fare sonni tranquilli.

Paola Copertino