Festa di compleanno al cimitero. “Basta. Serve rispetto”

Fuochi pirotecnici, musica neomelodica, invitati, mega scultura di palloncini ad elio, buffet, confetti, spumante ed immancabile torta con le candeline. Una vera e propria festa di compleanno, se non fosse per l’insolita location scelta dalla famiglia della festeggiata. Il cimitero.

Nelle ultime ore il video del party “esclusivo” postato su TikTok è diventato velocemente virale, suscitando reazioni forti e polemiche tra gli utenti, indignati dalle immagini condivise in rete.
Tra tante opinioni divergenti sulla questione, una certezza resta. La famiglia non ha badato certo a spese per la festa della cara mamma defunta, che proprio in occasione del 66esimo compleanno della stessa, si è riunita nei pressi della lapide dove sono avvenuti i festeggiamenti.

Una situazione decontestualizzata tenendo conto del luogo di culto, non considerando inoltre la presenza di altra gente all’interno del cimitero, in visita ai propri cari defunti, che potrebbe non aver apprezzato il party, non troppo singolare.
Negli ultimi mesi infatti, sono diverse le segnalazioni di feste organizzate all’interno del cimitero di Napoli. Alcuni cittadini hanno interpellato il consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli, che ha dichiarato: “Capiamo il dolore di una perdita e capiamo anche la voglia di ‘esorcizzarla’ in giornate particolarmente tristi come le ricorrenze. Ma una festa con questo stile, in un cimitero, è davvero troppo ed è totalmente fuori luogo. È stato irrispettoso per gli altri cittadini e per i loro cari defunti, è inaccettabile dover assistere all’esplosione di fuochi pirotecnici e all’allestimento di un buffet con tanto di spumante. Serve rispetto estremo per un luogo sacro e per le tante sofferenze che racchiude, sono tanti i concerti e le feste realizzate nei cimiteri senza alcun permesso, è ora di dire basta”.

Vincenzo De Marino