Gli specchi e la loro versatilità

Con gli specchi non si sbaglia quasi mai: sono funzionali, decorativi e versatili. Hanno la capacità di rivoluzionare l’aspetto di qualsiasi ambiente, donando luce e stile; per questo sono i migliori amici degli interiore designer.
Lo specchio, nato come elemento funzionale, indispensabile per guardarsi, possiede anche una grande valenza decorativa. Sono pressoché infiniti i suoi utilizzo nell’interior décor, così come sono infinite le fogge, gli stili, le dimensioni oggi in commercio.
Una così vasta offerta rende difficile orientarsi nella scelta migliore per decorare la propria casa, lo studio o qualsiasi ambiente.

Lo specchio offre tutte le soluzioni con budget differenti a portata di tutte le tasche. Secondo l’ultima moda lo specchio va appoggiato alla parete e non appeso, questo quanto hanno decretato le influencer. Le tendenze impongono questo nella camera da letto, nella sala da pranzo o nell’ingresso.
L’impatto estetico è assicurato se la cornice ha una certa dimensione o importanza.

Se si appoggia lo specchio ad un vecchio mobile si darà nuova vita, un aspetto glam, trasformandolo completamente.
La cornice deve armonizzarsi con il resto dell’ambiente e dell’arredo. Sarà infatti in legno per un ambiente rustico, in ferro se si preferisce uno stile industrial.
Anche appendendolo può rinnovare l’aspetto di una parete per esempio mettendone più di uno di diverse dimensioni e tipologie. Lo spazio acquisterà un’aria dinamica e creativa oltre a strizzare l’occhio al design. Anche il contrasto antico-moderno sarà di grande impatto visivo dando all’ambiente personalità ed unicità.

Paola Copertino