Quadri, stampe e foto. E la casa prende vita

Decorano le pareti, catturano l’attenzione e conferiscono carattere all’ambiente dando un tocco personale. Stiamo parlando di quadri, stampe e foto. Rendono unica una parete che da bianca acquista una sua personalità.
Spesso però si è indecisi su quali immagini scegliere, su cosa puntare, se optare su poster, locandine, disegni incorniciati.
Altro dubbio che assale è come e dove posizionarli e l’ordine da scegliere. Decisamente vanno seguiti dei criteri per non ottenere l’effetto contrario a quello sperato e garantire una certa armonia al tutto.

Una delle regole imprescindibili è posizionare il quadro, il poster, all’altezza dello sguardo e la grandezza del quadro va naturalmente tenuta in considerazione. I dipinti poi non vanno posizionati sui caminetti o caloriferi perché l’escursione termica li danneggia.
Anche i raggi solari sono nocivi perché fanno sbiadire i colori e gli ambienti particolarmente umidi a causa della condensa rovinano stampe e fotografie. Pochi elementi quindi sono in grado di personalizzare un ambiente dopo aver valutato la grandezza di un quadro che se è imponente attirerà gli sguardi su di sé.

L’ultima tendenza vede i quadri appoggiati direttamente alle pareti senza chiodi o sostegni. Va poi tenuto in considerazione il colore della parete e quelli dei quadri che devono armonizzarsi. Anche le cornici hanno un ruolo fondamentale. Il soggiorno ospiterà il quadro più importante, ma anche i bagni possono essere personalizzati.

Paola Copertino