Mercato del lavoro e occupabilità

Il mercato del lavoro del terzo millennio è in continua evoluzione con una forte impronta digitale che richiede competenze e abilità in sintonia con il cambiamento.

Fondamentale è la promozione dell’occupabilità intesa come la capacità di una persona di cercare lavoro, trovarlo e mantenerlo. Il mercato del lavoro, che rivela incertezza e flessibilità, va affrontato curando l’occupabilità ossia la formazione delle competenze e abilità sia dei giovani, al loro primo inserimento, sia degli adulti lavoratori al reinserimento nel mondo del lavoro.

La qualità e la produttività del lavoro, la coesione e l’inclusione sociale si possono migliorare attraverso la formazione del capitale umano.

In una società, che rimetta al centro l’uomo, le Istituzioni, le imprese, la comunità civile hanno il dovere di accrescere l’occupabilità.

Antonella Cirese