In aumento i comuni ricicloni, da nord a sud

Da Nord a Sud è possibile realizzare un’economia circolare che parta dal basso con la collaborazione tra Istituzioni e comunità.

Dalla 29esima edizione di Comuni Ricicloni, iniziativa di Legambiente, emerge che sono 590 i comuni “rifiuti free” e un balzo in avanti viene proprio dal Sud, dove i Comuni rifiuti free sono quasi raddoppiati, mentre al Nord si è assistito a un progressivo calo. Con Comuni Ricicloni si premiano i migliori risultati nella gestione dei rifiuti. L’iniziativa è patrocinata dal ministero della Transizione Ecologica, con la collaborazione di Conai, Comieco, CoReVe, CoRePla, CiAl, Ricrea, Rilegno, Cic – Consorzio Italiano Compostatori, Biorepack e i partner Novamont e Eurosintex.

I comuni liberi dai rifiuti sono quelli che annualmente producono meno di 75 kg di rifiuti per abitante da avviare a smaltimento e hanno una percentuale di differenziata superiore al 65%.

Il sud è sulla buona strada ma per rendere i risultati costanti e duraturi nel tempo sarebbe opportuno creare consorzi e la realizzazione degli impianti di riciclo e riuso, in modo che in tempo di PNRR si possa davvero realizzare un economia circolare.

Antonella Cirese

http://www.ricicloni.it/assets/files/64/bd/comuni-ricicloni-2022.pdf