Notti d’estate: cambi la dieta e dormi meglio

Per dormire bene nelle calde notti d’estate bisogna cambiare le abitudini alimentari. L’alimentazione è in stretto rapporto con il sonno. Ci si addormenta difficilmente a digiuno o non sazi, ma anche nei casi di eccessi, in particolare con cibi pesanti o con sostanze eccitanti.

Tra le verdure che conciliano il sonno al primo posto c’è la lattuga, seguita da radicchio rosso e aglio. Meglio evitare cioccolato, cacao, the e caffè, oltre ai superalcolici che, al contrario, inducono un sonno di cattiva qualità. Una cattiva alimentazione unita al caldo afoso rischiano di rendere davvero insopportabili le ore notturne.

Per favorire il sonno – consiglia Coldiretti – è meglio consumare alimenti semplici senza condimenti pesanti, oltre a frutta e verdura in quantità che aiutano a reidratare il corpo.

Con il balzo delle temperature che rendono più difficile dormire bene è quindi necessario – evidenzia la Coldiretti – cambiare la dieta a tavola mangiando cibi che, in porzioni equilibrate, aiutano a rilassarsi, dalla pasta al riso, dall’orzo al pane, magari consumati freddi sotto forma di insalate, mentre ottimi sono anche i legumi, le uova bollite, la carne, il pesce, formaggi freschi. Ottima la frutta di stagione che, con i suoi zuccheri naturali semplici, aiuta ad alzare la serotonina.