Il mezzogiorno d’Italia guarda al digitale

Napoli è la capitale digitale del mezzogiorno. La Campania, con oltre 1.300 giovani imprese innovative, è prima tra le regioni del Mezzogiorno e terza in Italia per numero di start up dopo Lombardia e Lazio. Rappresenta oltre il 9% del dato Italia e da sola esprime il 42% di tutto il Mezzogiorno.

Napoli dal 2016 si posiziona stabilmente al terzo posto in Italia, dopo Milano e Roma, per numero di imprese e da sola pesa circa la metà di tutte le start up della regione.

Il campus di San Giovanni Teduccio si sta rivelando un vero laboratorio di creatività e innovazione dando la possibilità di esprimersi a giovani imprese e a startup però paga il prezzo del calo degli investimenti. Infatti nonostante fondi destinati a start-up e scale up innovative nel Sud, c’è ancora un forte gap con le altre zone del paese. E’ necessario incentivare gli investimenti in giovani imprese innovative del Sud, per far si che il Mezzogiorno possa offrire la possibilità ai giovani di rimanere e sviluppare un imprenditoria innovativa che crei reddito e occupabilità.

Con questo scopo Unicredit, con il supporto del team di UniCredit Start Lab, la piattaforma di business e di accelerazione rivolta alle Start-up e PMI innovative italiane “Tech” ad alto potenziale, ha organizzato, nelle scorse settimane, presso lo “Spazio UniCredit Innovation Factory”, nel campus dell’Università Federico II di Napoli a San Giovanni a Teduccio. “Sud Digitale” dove nove startup o spin off universitari hanno illustrato i propri business plan a investitori, imprenditori e venture capitalist.

Antonella Cirese