Il profumo del benessere

L’aromaterapia ci accompagna verso un percorso entusiasmante, basato sull’ascolto di se stessi, grazie al sapiente uso di oli essenziali. Molti profumieri, e non solo loro, pensano che il profumo sia la forma più intensa della memoria. Le fragranze restano indelebilmente legate ai ricordi in quanto l’olfatto entra direttamente in contatto con il cervello e con i sistemi preposti a elaborare le informazioni.

Spesso capita che, percependo un odore, si avverte una sensazione piacevole, di benessere. Il motivo è semplice. Le molecole aromatiche, attraverso l’inalazione, vanno ad influenzare diverse aree cerebrali con conseguente attivazione di vie nervose di tipo neurologico, immunologico ed endocrinologico, che corrispondono a quella sensazione di benessere che si percepisce.

Una disciplina come l’aromaterapia può rivelarsi una via maestra per raggiungere il vero e pieno benessere. Si tratta di una branca della Fitoterapia, una disciplina olistica che fa catapultare nel mondo delle essenze. Gli oli essenziali sono contenuti nelle piante, o meglio in parti specifiche di esse come fiori, foglie, legni, frutti o radici. Le piante stesse le utilizzano per favorire l’impollinazione e per difendersi dai parassiti.

Paola Copertino