Elezioni politiche: il Partito Meridonalista con De Magistris

Il Partito Meridionalista scende in campo alle prossime consultazioni politiche a sostegno di Unione Popolare, una forza politica che nasce a sud con un uomo del sud, Luigi de Magistris.

Il programma politico di Unione Popolare è determinante per una vera svolta sociale ed economica in Italia partendo dal meridione. Una vera inversione di tendenza tesa ad affievolire lo strapotere liberista, che rende soccombente il popolo, l’essere umano, favorendo e privilegiando sempre più gli interessi dell’alta finanza, della mega impresa, delle banche (tutte del nord), dei bilanci delle aziende private e degli Enti.
Le volontà del popolo vanno rispettate e non cestinate. La privatizzazione dell’acqua e il nucleare sono argomenti bocciati da anni e a man bassa a colpi di vittoriosi referendum, mentre si assiste, inermi quanto attoniti, al ribaltamento ingiustificato delle decisioni popolari.
Lo strapotere della partitocrazia tosco padana, che intende attuare l’autonomia fiscale del Veneto, della Lombardia e dell’Emilia Romagna, va fermato e sconfitto. L’auto determinazione è un altro colpo mortale all’economia del meridione, con effetti devastanti e irrimediabili, per l’ulteriore allargamento del divario esistente fra le aree italiane. Non è più tollerabile il già grave spopolamento di paesi, città e regioni del sud.
E’ indispensabile rivedere la destinazione delle risorse del recovery fund. Oltre 200 miliardi di euro resi possibili e disponibili dall’Europa sulla base di parametri occupazionali e di reddito pro capite che gravano negativamente nel sud ma che hanno consentito all’Italia di ottenere questa enorme quantità di danaro. La maggior parte dei fondi vanno destinati alla ripresa del Mezzogiorno anche al fine di recuperare l’ultrasecolare gap territoriale. Non è sufficiente destinare solo il 40% di detti fondi alle regioni meridionali, così come annunciato in modo fuorviante dall’ex presidente Draghi e dal suo governo, con il coinvolgimento di tutti i partiti.

Con queste motivazioni di fondo, il Partito Meridionalista, sostiene Unione Popolare, una novità “pulita e vincente” in uno scenario politico attuale di mascherate carnevalesche.
Il segretario generale di Partito Meridionalista, Michele Ladisa, sarà candidato nelle liste senatoriali di Unione Popolare in Puglia.