Icons. Vincenzo Mascoli espone a Milano

Si potra visitare fino a gennaio del prossimo anno “Icons”, la personale d’arte contemporanea dell’artista Vincenzo Mascoli, curata dal Gruppo Avangart con testo critico di Marco Lodola, ospitata nello splendido spazio di Cera Milano.
Il progetto Icons dell’artista pugliese Mascoli è in continua trasformazione. Il collage, fatto di immagini ricercate e archiviate, assume un valore di racconto didattico delle Icone rappresentate tutte con lo stesso formato e in primo piano. Interessante è l’utilizzo svariato dei materiali acrilici, pastelli e penne, vernici e smalti e colori di ogni genere che si incastrano con un segno istintivo veloce e accattivante molto riconoscibile e con una tecnica che ne dimostra la conoscenza e la padronanza. Questo studio/ricerca fa si, che le Icone diventino fotogrammi che posizionati l’uno accanto all’altro diventano un film che accompagnerà intere generazioni e quindi sta all’osservatore leggerne la storia e lasciarsi coinvolgere nell’opera ed andare oltre il soggetto. L’artista ha deciso di raccontare i Miti rendendoli Icons per la loro storia per le loro immagini.

Vincenzo Mascoli nasce a Corato (BA) nel 1982 dove risiede e lavora come Direttore di Scena nel Teatro Comunale. Si laurea in Scenografia e Pittura all’Accademia di Belle Arti di Bari ed è vincitore della borsa studio in pittura e scultura “Franco Zeffirelli Schoolarship’’ a New York. Artista poliedrico vanta numerose personali e collettive in diversi paesi del mondo e molti sono anche i riconoscimenti per le scenografie create per diversi spettacoli teatrali.

Avangart è un progetto artistico culturale creato dai due soci fondatori, Nicolò Giovine e Sebastiano Pepe, che ha lo scopo di sensibilizzare il pubblico verso un nuovo concetto di fruizione dell’arte. In un paese come il nostro, che vanta il più grande patrimonio artistico del mondo, vogliamo continuare a promuovere il concetto di arte e il concetto del bello, e lasciare ai posteri testimonianza tangibile della nostra contemporaneità. Per il gruppo Avangart è molto importante l’utilizzo dell’arte come forma diretta di comunicazione e intercomunicazione. L’organizzazione di mostre ed eventi artistico culturali sono i mezzi principali per seguire questa filosofia e dare forma all’idea del gruppo, concependo tali eventi non solo come luoghi espositivi, ma come luoghi d’incontro, di pensiero e di scambio di idee.