Le rinnovabili sono il futuro

L’energia da fonti rinnovabili rappresenta il futuro come testimoniano i comportamenti dei consumatori sempre più attenti alle produzioni sostenibili, all’uso e consumo delle risorse.

In base al rapporto realizzato dall’osservatorio Fer-fonti di energia rinnovabili-di ANIE rinnovabili in relazione ai dati di Terna, nel primo semestre del 2022, in Italia sono stati installati 1.211 MW di nuova potenza rinnovabile, il 168% in più rispetto allo stesso periodo del 2021. Il fotovoltaico guida la classifica, con 1.061 MW di nuova potenza installata. Eolico e idroelettrico seguono, con solo 123 MW e 27 MW di nuova potenza installata rispettivamente.

A rallentare lo sviluppo delle energie rinnovabili è ancora una volta la burocrazia a causa della lentezza e della lunghezza degli iter autorizzativi tenendo anche conto delle opposizioni delle Sovraintendenze infatti secondo i dati, diffusi durante il convegno sulla transizione energetica svoltasi a Roma il 24 settembre, il 70% dei progetti sulle rinnovabili è bloccato per vincoli paesaggistici.

Eppure per molti l’accelerazione verso la transizione energetica non può più aspettare sia perchè si riducono le emissioni di anidride carbonica e sia perchè si crea una decentrazione nella produzione e consumo dell’energia -comunità energetiche- che rendono la comunità protagonista attiva e non soggetto passivo dell’economia.

Antonella Cirese