Imparare a fronteggiare le difficoltà

Nel corso dell’esistenza è naturale incontrare difficoltà ed ostacoli. Imparare a fronteggiarli è fondamentale quando la vita ci mette in difficoltà fra momenti difficili, altri più semplici e quelli da ricordare perché bellissimi. È questo il bello dell’esistenza: l’impossibilità di programmarla che fa sì che ogni giorno si trasformi in un dono, in una sorpresa.

Ognuno è esposto ad eventi sorprendenti, che a volte possono giungere come un fulmine a ciel sereno destabilizzando piani e costringendo a deviare dal sentiero programmato. È fondamentale a questo punto scegliere come reagire di fronte alle difficoltà e affrontarle nel modo migliore. Veramente importante avere qualcuno che dia un conforto, gli opportuni consigli e sia di supporto. In certi momenti infatti si smarrisce la serenità e si precipita nellangoscia.
I momenti difficili non possono essere evitati, ma possono essere gestiti nel modo migliore. Ogni difficoltà infatti va contestualizzata nel momento in cui capita, in alcuni momenti potrebbero essere più complicate da superare in altri, forti dell’esperienza acquisita, tutto diventa più semplice.

Un esempio classico potrebbe essere la nascita di un figlio, il primo rappresenta una novità e naturalmente non si è preparati, per il secondo si ha una esperienza maggiore e le difficoltà vengono viste in un’ottica diversa. Una parola fondamentale è: resilienza, cioè la capacità di resistere agli urti senza rompersi. In psicologia con resilienza si intende la capacità di rialzarsi e riprendere il cammino, di risollevarsi e guardare avanti. La vita di chiunque è ricca di sfide, in alcune età più che in altre. I momenti difficili possono essere di diversa entità e a volte possono sembrare insormontabili. Perdite di affetti, problemi importanti di salute propri o dei cari, situazioni economiche difficili, possono condizionare la vita.

La mente in questi casi è concentrata nel problem solving, cioè la ricerca di una adeguata soluzione al problema. Questo avviene anche di notte grazie all’attività inconscia della mente. A volte però la mente non riesce ad uscire da questa situazione sentendosi quasi in trappola e si cade nell’angoscia e nella depressione. In questo caso va allenata la resilienza convincendosi che una via d’uscita c’è sempre, anche se talvolta è nascosta.

Il segreto è uno solo: avere fiducia nelle proprie capacità.

Paola Copertino