Una Stella che ritorna a brillare…

Finalmente qualcosa si è mosso: Stella, uno dei cani resi famosi da un servizio di “Chi l’ha visto?” di qualche settimana fa, in cui venivano liberati in strada da un uomo, indagato insieme ad altri per la scomparsa di Marzia Capezzuti, per intimidire la troupe televisiva, è stata presa in consegna dalla LAV. Le richieste dell’associazione sono state accolte dal Comune di Pontecagnano e, dopo dieci giorni di osservazione sanitaria presso il canile sanitario di Salerno, Stella è stata prelevata da un’equipe della LAV.

Dopo la messa in onda della puntata di “Chi l’ha visto?” e l’appello della conduttrice, Federica Sciarelli, a prendersi cura degli animali, la LAV è subito intervenuta.
È stata presentata, infatti, una denuncia alla Procura nella quale sono stati chiesti controlli per accertare le condizioni di detenzione degli animali e, eventualmente, il loro sequestro, e valutare la conseguente denuncia per maltrattamento.

L’intervento della LAV è scaturito dal fatto che le circostanze emerse suggerivano l’esistenza di elementi concreti che facevano apparire verosimile che gli animali in questione fossero stati tenuti in un contesto abusante e in condizioni non rispettose delle loro esigenze etologiche.

Nella denuncia della LAV è stato sottolineato che la letteratura scientifica ha individuato una correlazione tra violenza domestica e maltrattamento di animali e indicato tra i fattori di rischio nel processo di vittimizzazione animale anche il pericolo derivante dal vivere in famiglie dove vi sono condotte aggressive o abusanti, ovvero in contesti con dinamiche violente che, come conseguenza, determinano anche comportamenti non rispettosi delle loro esigenze etologiche. Ovviamente vale la presunzione di innocenza fino a sentenza definitiva, ma finalmente ora Stella si trova ospite di una struttura di fiducia della LAV in attesa di essere accolta, speriamo presto, da una nuova famiglia per iniziare una nuova vita.

Ciro Troiano