L’inverno e l’amico a quattro zampe

Le temperature si abbassano ma i nostri amici a quattro zampe vogliono comunque stare all’aria aperta. Per loro sono importanti le passeggiate in qualunque stagione, a prescindere dal meteo.
Il freddo, dicono gli esperti del settore, non nuoce alla loro salute. Vanno però adottare alcune precauzioni anche in base alla taglia e al tipo del cagnolino.
I cani non temono il freddo, tranne se si raggiungono temperature proibitive e sono molto felici di stare all’aria aperta.
Se il cane è di grossa taglia e ha un bel pelo lungo, l’inverno per lui non rappresenta un problema. Le temperature molto fredde sono affrontate meglio da alcune razze come il Siberian Husky, l’Alaskan Malamute, l’Akita, il San Bernardo e il Border Collie. I cani di piccola taglia con il pelo corto potrebbero avere bisogno di qualche attenzione in più. Sarebbe il caso di scegliere un cappottino che lo protegga dal tempo, ma che non lo intralci nei movimenti. I cuccioli e i cani molto anziani che sono i più delicati, non dovrebbero essere esposti al freddo. Come le persone, alcuni non sopportano proprio la pioggia, mentre altri adorano sguazzare nelle pozzanghere. In generale se si bagnano, è sempre meglio asciugarli per evitare problemi spiacevoli alla loro salute, come i reumatismi.

In caso di pioggia dotiamolo di impermeabile che copra schiena e pancia. A casa vanno poi asciugati con attenzione. Dobbiamo poi ricordare di non perderli mai di vista. Molti cani tengono a leccare e mangiare tutto ciò che trovano, e ciò può rappresentare un pericolo per la loro salute. Psrticolare attenzione va fatta a possibili bocconi avvelenati, ma anche a rifiuti sporchi di cibo, abbandonati per strada. Le zampe vanno poi sempre pulite dopo la passeggiata per evitare che abbiano prestato prodotti nocivi come antigelo. I cani dopo tendono a leccarle ingerendo sostanze pericolose.

Paola Copertino