Inps: dal 1 marzo 2023 i percettori di assegno unico non dovranno rinnovare la domanda

Buone notizie per la famiglie che percepiscono l’assegno unico. L’Inps, con circolare n 132 del 15 dicembre 2022, ha stabilito che, dal 1° marzo 2023, l’assegno unico sarà erogato automaticamente, senza il bisogno di inviare una nuova domanda, per tutti i soggetti, con i figli a carico, che da gennaio 2022 a febbraio 2023 abbiano presentato una richiesta, accolta dall’istituto e in corso di validità.

L’istituto di previdenza liquiderà in automatico la prestazione, senza necessità di fare ulteriori domande. Sarà necessario solo rinnovare l’Isee.

Il beneficiario, però, dovrà intervenire sulla domanda precompilata dall’INPS solamente nel caso in cui sia necessario segnalare eventuali variazioni.

Per chi non ha invece beneficiato dell’assegno unico, si riaprono i termini per presentare la domanda: “Potranno presentare domanda – puntualizza la nota dell’Inps – coloro che non hanno mai fruito dell’Assegno unico e quanti avevano prima del 28 febbraio 2022 trasmesso una istanza che non è stata accolta o non è più attiva”.

La decisione dell’Inps segna un passo avanti verso la semplificazione burocratica a vantaggio del cittadino assicurandogli un servizio innovativo. 

Antonella Cirese