Il bonus psicologo diventa permanente

Il bonus psicologo diventa strutturale e sale da 600 euro a 1500 euro. E’ quanto contenuto in un emendamento approvato in commissione Bilancio della Camera in merito alla misura nata con il precedente decreto Milleproroghe.

Il bonus è un contributo dello Stato che permette di sostenere le spese di assistenza psicologica dei cittadini relative alle sessioni di psicoterapia. La misura finanziata dal Governo Draghi nel dicembre del 2021 è stata prorogata per sostenere le spese per la cura della salute mentale delle persone che durante la pandemia hanno sviluppato ansia, stress o depressione. Il bonus è fruibile rivolgendosi a specialisti privati iscritti all’albo degli psicologi.

Le domande possono essere presentate esclusivamente in via telematica accedendo al servizio “Contributo sessioni psicoterapia” attraverso una delle seguenti modalità:

portale web, utilizzando l’apposito servizio online sul sito Inps direttamente dal cittadino tramite SPID di livello 2 o superiore, oppure, tramite Carta di identità elettronica (CIE) 3.0 o tramite Carta Nazionale dei servizi (CNS);

Contact Center Integrato, contattando il numero verde 803.164 (gratuito da rete fissa) o il numero 06 164.164 (da rete mobile a pagamento, in base alla tariffa applicata dai diversi gestori).

Si tratta di una misura importante per la salvaguardia e la tutela della salute mentale però bisogna anche sottolineare che il fondo elargito dal governo è un quinto di quanto stanziato lo scorso anno dall’esecutivo Draghi, di conseguenza l’aumento della dotazione fornita al singolo percettore porterà ad un restringimento dei beneficiari.

La strada è quella giusta per sostenere la comunità colpita dalle fragilità psicologiche ma l’augurio è che vengano aumentati ulteriormente i fondi per il “Bonus psicologo” a fronte del boom di domande.

Antonella Cirese