Mind a Matera. Nel segno dell’innovazione sociale

MIND Milano Innovation District-smart city milanese simbolo dell’innovazione incontra Matera. Con l’edizione 2024 del Social Innovation Campus “Matera -Mind: il filo rosso dell’innovazione” che, su iniziativa di Fondazione Triulza, ha avuto inizio a Matera. Obiettivo: incontrare i giovani e le best practice di innovazione sociale della Basilicata.

L’evento è stato ospitato nel luogo emblema dell’innovazione a Matera: la SPRKEme Space Accademy.

Il filo rosso dell’innovazione unisce due città diverse ma accomunate dall’essere città-distretto dell’innovazione sotto il segno della ecosostenibilità e dell’innovazione tecnologica.

Matera negli ultimi anni vanta realtà che sono esempio di rigenerazione sociale e territoriale realizzate grazie alla tecnologia innovativa e l’incontro ravvicinato con il Mind si è rivela opportunità strategica per creare sinergia e collaborazione tra territori e settori diversi attraverso le abilità e competenze dei giovani.

I protagonisti di campus Mind, evento dedicato all’innovazione sociale, sono stati studenti, realtà territoriali e partner del campus che si sono confrontati su come progettare il futuro attraverso innovazione tecnologica e sviluppo sostenibile a beneficio del bene comune.

Il social innovation campus di MIND ha l’obiettivio di creare unione e collaborazione tra realtà territoriali diverse e diventa un evento sempre più inclusivo e coesivo che si rivolge agli studenti delle scuole superiori da nord a Sud dell’Italia. Le scuole superiori di Abruzzo, Basilicata, Emilia Romagna, Lombardia, Sicilia, Veneto hanno già confermato la partecipazione in presenza e online agli hackathon di coprogettazione e ai laboratori (validi come ore di PCTO, orientamento ed educazione alla cittadinanza) dell’edizione del 28 e 29 febbraio 2024 che approfondirà il tema “Skills 4 Social Innovation. I talenti di tutti per costruire il futuro”.

Innovazione aperta anche a startup e cooperative che hanno la possibiltà di candidarsi al percorso di capacity building e al Contest Social Tech (e accedere ai circa 10.000 euro in montepremi, servizi di accompagnamento e formazione) promosso in partnership con i Fondi Mutualistici Coopfond, Fondo Sviluppo e Generalfond.

Antonella Cirese