Rivalutazione pensioni nel 2024

Buone notizie per le pensioni 2024 infatti il MEF ha firmato un decreto che, a partire dal 1° gennaio 2024, stabilisce un adeguamento all’inflazione delle pensioni pari a +5,4%

L’aumento è stato calcolato sulla base della variazione percentuale che si è verificata negli indici dei prezzi al consumo forniti dall’Istat il 7 novembre 2023 e verrà erogato da gennaio 2024 secondo le nuove regole sulla rivalutazione delle pensioni.

La rivalutazione è integrale per i trattamenti pensionistici complessivamente pari o inferiori a quattro volte il trattamento minimo Inps mentre la rivalutazione sarà a scaglioni per le pensioni di importo complessivamente superiore a quattro volte il trattamento minimo Inps.

In sintesi gli aumenti saranno diversificati, fino ad un massimo di 130 euro nelle fasce in cui si concentra la maggior parte dei pensionati.

L’adeguamento delle pensioni dovrebbe funzionare come strumento per combattere l’inflazione e tutelare il potere di acquisto dei pensionati che nel nostro paese sono circa 16 milioni.

Antonella Cirese