Mediazione familiare e processo di fmaiglia

Il mediatore familiare acquista centralità nella riforma Cartabia ed ora entra nel pieno delle sue funzioni infatti la figura del mediatore è stata definita grazie al decreto ministeriale del 27 ottobre 2023 che ha reso attuativo l’articolo 4, comma 1, del decreto legislativo 10 ottobre 2022, riguardante la mediazione familiare nel nuovo processo di famiglia.

La mediazione familiare è un processo collaborativo di risoluzione del conflitto in cui le famiglie o le coppie in crisi sono assistite da un soggetto terzo imparziale, il Mediatore, per comunicare l’una con l’altra e trovare una risoluzione accettabile per entrambi.

Il ruolo del mediatore diventa fondamentale per salvaguardare i rapporti familiari e le relazioni genitoriali.

Il decreto finalmente completa l’iter per definire il mediatore di cui stabilisce i requisiti di onorabilità per l’esercizio della professione e per l’iscrizione nell’apposito elenco; i requisiti del formatore nella mediazione familiare, l’aggiornamento continuo del mediatore, i comportamenti deontologici, il tariffario applicabile alla professione, e la normativa sui dati raccolti.

Antonella Cirese