Buone notizie per le pensioni minime

Il 2024 porta buone notizie per le pensioni minime che dal mese di gennaio salgono a 615 euro per tutti i pensionati.

La novità è contenuta nella circolare n. 1 del 2 gennaio 2024 dove l’Inps, illustrando il rinnovo delle pensioni per il 2024, spiega che la rivalutazione ha tenuto conto della novità della legge n. 213 del 30 dicembre 2023 (legge bilancio 2024) che ha previsto, sia per il 2023 che per il 2024, una rivalutazione eccezionale a favore delle pensioni inferiori al minimo che, per l’anno 2023 si concretizza nel 1,5% ai pensionati d’età inferiore a 75 anni e nel 6,4% a quelli con almeno 75 anni d’età, e per il 2024 nel 2,7% a tutti i pensionati.

La legge di bilancio 2024 ha tagliato la rivalutazione alle pensioni superiori fino a 5.679,41 euro, ossia 10 volte il minimo Inps infatti mentre nel 2023 sono state rivalutate al 32% del tasso Istat, nel 2024 lo sono al 22% mentre l’importo pieno di rivalutazione è stato inserito per le pensioni fino a 2.271,76 euro (4 volte il minimo).

Antonella Cirese