Come scegliere lo shampoo perfetto

Ne esistono Infinite varietà e tipi, ma non tutti rispondono alle esigenze specifiche di ciascuna chioma.

Con i consigli degli esperti, diventa più facile indirizzarsi verso la scelta giusta.Dato il vasto assortimento di prodotti disponibili sul mercato, la ricerca dello shampoo perfetto può risultare impegnativa. Per ottenere capelli sani e luminosi, bisogna quindi scegliere in maniera attenta il giusto prodotto.

E’ inanzitutto essenziale conoscere il proprio tipo di capelli, per evitare di fare acquisti sbagliati. Il secondo passo è leggere le etichette che sono spesso piene di informazioni utili, ma non chiarissime.

Bisogna porre attenzione agli ingredienti principali assicurandosi che la formula sia nutriente e vada in sinergia con la tipologia del capello. 

Il consumatore poi si pone un’altra fondamentale domanda, cioè se preferire lo shampoo liquido o solido. Gli esperti affermano che entrambi hanno i loro vantaggi e caratteristiche uniche che meritano attenzione. Una gamma più ampia di ingredienti, adatti a diversi tipi di capelli e a risolvere problemi specifici, è fornita dal formato liquido. Inoltre  facilita l’applicazione, la distribuzione uniforme ed è più facile dosare la quantità desiderata di prodotto rispetto a quello solido.

D’altro canto, gli shampoo solidi, sono spesso confezionati con materiali minimali e favoriscono uno stile di vita più sostenibile per chi è attento all’ambiente.  Hanno poi, da non sottovalutare, formulazioni che promuovono la cura delicata per i capelli. 

Dopo aver scelto lo shampoo, è essenziale utilizzarlo correttamente. Si è spesso portati ad esagerare con le dosi in quanto una maggiore quantità di schiuma ci dà l’impressione di una maggiore pulizia. Non è però così, la quantità ideale, per tutte le lunghezze, si può quantificare all’incavo di una noce.

 Per lo shamppo solido, basta bagnare leggermente le mani e strofinarle sul prodotto per creare un poò di schiuma. Il cuoio capelluto va massaggiato con movimenti circolari per stimolare la circolazione, liberando così i pori.  Altrettanto importante il risciacquo; va usata acqua tiepida e va eliminato completamente il prodotto in quanto i residui possono appesantire i capelli.

Se i capelli sono secchi conviene scegliere un prodotto idratante che contenga ingredienti come l’olio d’oliva o di cocco per idratare le chiome. Chi invece ha i capelli grassi, dovrebbe preferire uno shampoo delicatoche bilanci la produzione di sebo e che abbia fra i componenti il limone. Per domare i ricci serve un prodotto idratante che abbia nella sua composizione il burro di arit o l’olio di argan.

Bisognerebbe scegliere uno shampoo che aiuti a riparare e proteggere dai danni, chi usa trattamenti chimici.

                                                  Paola Copertino