Novità per il congedo parentale

Il 2024 inizia con delle novità riguardanti il congedo parentale per i genitori dipendenti.

La legge di bilancio 2024 ha apportato delle piccole ma utili novità infatti fino all’anno scorso era previsto che il congedo facoltativo per 9 mesi fosse retribuito al 30% utilizzabile fino a 12 anni del figlio e per un mese all’80% con il vincolo di utilizzarlo entro i sei anni di età del figlio.

Con il 2024 invece c’è la conferma del mese all’80 per cento a cui viene aggiunto un ulteriore mese retribuito al 60 per cento, che, solo per quest’anno, sarà elevato all’80 per cento.

Il 2025 prevede sempre che i genitori possano beneficiare di un congedo parentale della durata di 9 mesi ma solo un mese sarà retribuito all’ 80%, un mese al 60% e gli altri sette mesi verranno retribuiti al 30%.

Per poter accedere alla misura, il periodo di congedo di maternità o paternità deve terminare dopo il 31 dicembre.

Il congedo parentale è un congedo facoltativo, perchè il genitore può scegliere liberamente di usufruirne, che consente di astenersi per un determinato periodo di tempo dal lavoro (conservando il posto) per occuparsi dei figli.

Antonella Cirese