Trecento giovani donne protagoniste del progetto Futura

Si chiama progetto Futura. Ha un anno di vita ed è partito da Napoli per poi essere attuato anche a Venezia e Roma.
Il progetto è  promosso da Save the Children, Forum Disuguaglianze e Diversità e YOLK™ in collaborazione con Intesa San Paolo e vede protagoniste 300 giovani donne, tra i 13 e i 24 anni, tra cui 50 mamme, vittime della povertà educativa a favore delle quali l’iniziativa ha previsto, secondo le esigenze specifiche ed aspirazioni di ogni ragazza, “Piani personalizzati di accompagnamento educativo” a cui si collegano risorse economiche.

Attualmente i percorsi avviati sono 155 ma si accingono a diventare 184 e di questi 38 sono stati attivati a Napoli.

I percorsi comprendono progetti che riguardano ogni sfera della vita di queste giovani donne e vanno dalla ripresa e sostegno dello studio, dalle scuole superiori all’università, all’accompagnamento, ad una pianificazione chiara del proprio futuro ed al benessere emotivo attraverso attività culturali, sportive, ludiche ed un’assistenza psicologica in caso di necessità.

Un progetto di inclusione e coesione sociale a lungo termine che vede collaborare le associazioni, gli istituti scolastici ed i servizi sociali del territorio.

Antonella Cirese