L’Aquila capitale italiana della cultura 2026

L’Aquila aggiudicandosi il titolo di capitale della cultura italiana 2026, dopo aver battuto Agnone, Alba, Gaeta, Latina, Lucera, Maratea, Rimini,Treviso e L’Unione dei Comuni Valdichiana Senese, raggiunge un traguardo importante che segna la rinascita e la rigenerazione del capoluogo abruzzese.

La città ha vinto con il progetto L’Aquila città multiverso incentrato sui temi della creatività e innovazione, sostenibilità socio ambientale, salute pubblica e coesione sociale -i quattro assi della Nuova Agenda Europea Della Cultura- che si snoderà sui cinque pilastri: multiculturalità, multidisciplinarietà, multitemporalità, multiproducibilità e multinaturalità.

Un progetto a tutto tondo volto a rafforzare l’identità culturale del territorio aquilano ricco di storia, arte, tradizioni nonché eccellente polo universitario che, grazie al contributo di un milione di euro messo in palio, ha un anno intero per valorizzare ulteriormente il suo patrimonio e potenzialità culturale con iniziative inclusive e coesive dove il pubblico e privato collaborano attivamente e che vede i giovani protagonisti di questo processo di rigenerazione.

Antonella Cirese