Parolacce sdoganate ma da usare con cautela

Le parolacce hanno una storia millenaria e oggi non sono più considerate una offesa alla pubblica decenza tanto che in tv se ne fa uso senza pudore. Ma perchè le parolacce hanno tanto potere? Presto detto.

Permettono alla persona di sfogarsi riuscendo a tradurre in parole emozioni violente come rabbia, frustrazione, sorpresa, paura. Con le parolacce si esprime anche disgusto. In alcuni contesti avvicinano agli altri in quanto il turpiloquio non è solo un linguaggio offensivo di strada, ma anche un livello informale e diretto di comunicazione.

Sovente suscitano ilarità e alcune barzellette senza le parolacce non avrebbero lo stesso effetto.  Rompendo un tabù le parolacce offrono un senso di libertà e trasgressione. Vieppù che le parolacce fungono da rafforzativo, sfruttando l’intensità emotiva del termine sessuale. Non a caso alcune opere d’arte o campagne pubblicitarie usano le parolacce per fare clamore. Ma, come ogni cosa, l’abuso può diventare deleterio e se è vero che l’uso delle parolacce è stato sdoganato, lo è altrettanto che è sempre opportuno farne il minor uso possibile contestualizzando luoghi, compagnie e presenze.

Occorre preservare buone maniere e buona educazione. L’eccessiva libertà porta al libertinaggio.

 Paola Copertino