L’Italia conquista il secondo posto in Europa in tema di sostenibilità

Le aziende italiane sono capofila nell’impegno in tema di sostenibilità ed il bel paese si pone al secondo posto tra i paesi europei a pari dell’Olanda.

Un bel traguardo per l’Italia, come emerge dall’indagine realizzata da B Lab Italia, organizzazione non profit che coordina il movimento delle B-Corp nel Paese. Nel 2023 sono 266 le aziende italiane che hanno avuto la Certificazione B-corp ossia la misurazione delle performance di impatto attraverso cui si rivela che l’azienda agisce nel rispetto dei parametri ESG (Environment, Social e Governance).

La sensibilità verso la sostenibilità coinvolge le aziende che vanno dal manifatturiero, al commercio all’ingrosso e alle attività farmaceutiche e sanitarie. Si sta diffondendo anche nel Mezzogiorno, particolarmente caratterizzato da un tessuto economico-sociale di piccole e medie imprese sempre attente al green. Nel corso del 2023 nel Centro-Sud le aziende certificate sono cresciute del 44%, rispetto al 41% delle regioni del settentrione.

Un risultato positivo destinato ad aumentare a beneficio della crescita economica dell’intero stivale tenendo conto che i dati riguardanti il mese di marzo 2024 ci dicono che le aziende certificate sono giunte a 279 confermando un trend in continua evoluzione.

Antonella Cirese