La cooperativa la Paranza approda a Bruxelles

La direzione generale dell’Istruzione, della gioventù, dello sport e della cultura (EAC) della Commissione Europea ha invitato la cooperativa La Paranza a Bruxelles per illustrare il progetto di rinascita sociale del Rione Sanità a Napoli.

La cooperativa napoletana la Paranza è un esempio eccellente per Napoli e per tutto il Sud di come, partendo dal basso, si possa attuare un’attività di riqualificazione e rigenerazione del territorio e dell’intera sua comunità attraverso il recupero di quartieri un tempo simbolo di emarginazione e disagio sociale.

Una storia quella della cooperativa iniziata nel 2019 con il recupero e la gestione del patrimonio culturale artistico del quartiere iniziando dalla catacombe di San Gennaro ed ora del cimitero le Fontanelle, che attualmente vanta una positiva crescita occupazionale giovanile infatti dei 70 dipendenti il 50% sono giovani che dai centri educativi di provenienza, hanno trovato inserimento lavorativo nella cooperativa; inoltre il 40% di essi ha intrapreso o completato il proprio percorso di studio e l’aspetto degno di nota è che la maggior parte dei cooperatori ha deciso di vivere nel Rione Sanità a dimostrazione che la valorizzazione delle aree urbane disagiate genere valore sociale ed integrazione.

Antonella Cirese