“Con i miei occhi”: la Santa Sede alla Biennale di Venezia

“La Biennale dell’arte di Venezia, giunta alla 60° edizione, ospita “Con i miei occhi” il padiglione della Santa Sede allestito nel carcere femminile della Giudecca a Venezia.

Un padiglione intriso di emozione ed emotività infatti è la sintesi della relazione instauratasi tra gli artisti e le 80 detenute di cui un gruppo su base volontaria accoglie i visitatori e li guidano nel percorso di visita.

Un viaggio nel carcere attraverso l’arte illustrata dalle detenute che, con le loro parole, trasmettono al visitatore la propria visione emozionale ed esperienziale delle opere da visionare.

Unica opera visionabile fuori dal carcere è il dipinto di Maurizio Cattelan che raffigura sulla facciata della Chiesa delle Convertite, al lato dell’ingresso, due piedi nudi sporchi che appaiono stanchi per il lungo camminare.

Le visite al padiglione, quattro al giorno, con un numero massimo di 25 persone, sono regolate con prenotazione online.

Antonella Cirese.