Enograstronomia, spiagge, architettura. Puglia da vivere e scoprire

Dal Gargano al tacco dello stivale, il Salento. La Puglia è tutta da vivere e scoprire. E i dati del turismo lo confermano. Puglia tutto l’anno per tradizioni e posti da visitare.

In Salento spiagge caraibiche da entrambi i litorali, ionico ed adriatico: sabbia bianchissima e acque turchesi. E anche l’entroterra è di rara suggestione. E’ un luogo molto particolare che merita una vacanza lunga per godersi appieno le atmosfere, i sapori i colori e gli odori di questa terra.

Anche in questo punto d’Italia si sentono le influenze del passaggio di altri popoli e della vicinanza di altre culture come quella greca.

Il Gargano e la Capitanata con i monti che si specchiano nel mare, il parco nazionale, la storia, la gastronomia, l’influenza dei Dauni. E poi la terra di mezzo, la costa dei Trulli e tutto il territorio del barese, con i castelli, le bellezze naturalistiche e architettonico, il folklore.

Da segnalare la gastronomia che racconta la Puglia in tutte le sue declinazioni dalle friselle e le pucce salentine, al taralli scaldati, alle orecchiette, alle conserve, ai calzoni, al vino, alle differenti tipologie di focacce e ai panzerotti che sono riusciti a conquistare tutto il mondo.

Sempre prodotti di altissima qualità, per scoprire e diffondere tutti i sapori della tradizione tipica della cucina pugliese, secondo una tradizione rimasta immutata nel tempo.

Paola Copertino