Torna l’Oscar delle donne. Il Premio Marisa Bellisario alle “Donne che fanno la differenza”

Il Premio Marisa Bellisario, “Donne che fanno la differenza”, segna il traguardo della 36eisma edizione.

Un premio, volto a sostenere e promuovere i talenti femminili in ogni settore della società, al passo con i tempi che si evolve con la società. Accanto ai tradizionali settori quali management, imprenditoria, istituzioni, informazione, spettacolo, internazionale, germoglio d’oro, neo laureate, e speciali annovera, da qualche anno, novità relative ai premi alle aziende che si sono distinte nell’ambito della parità di genere attraverso scelte politiche e strategiche dirette alla promozione del talento femminile e attraverso pratiche di buon welfare aziendale.

Sono due i premi riservati alle aziende. Woman friendly, in collaborazione con Confindustria, riservato alle società quotate in borsa, e Woman Value Company, in collaborazione con Intesa San Paolo, dedicato alle Piccole e medie Imprese, che quest’anno è andato per la Media Impresa alla toscana Pellemoda, Società Benefit che sviluppa e realizza capi in pelle per i brand del lusso mentre, per la piccola impresa, ha vinto un eccellenza pugliese Lab.Instruments che realizza prodotti chimici ultrapuri, materiali di riferimento certificati per uso scientifico e analitico.

I premi per le eccellenze meridionali continuano. Il premio Internazionale è stato assegnato ad Anna Grassellino, scienziata di origine marsalese, alla guida del Centro SQMS (Superconducting Quantum Materials and Systems) del Fermilab di Chicago.

Antonella Cirese