“Salviamo gli oceani” appello da Venezia

“Salviamo gli oceani” è l’appello lanciato da Venezia che ha ospitato la prima Ocean Literacy World Conference, organizzata da Unesco e dal Gruppo Prada, nell’ambito del programma educativo Sea Beyond, con l’obiettivo di promuovere l’educazione del rispetto degli oceani proponendo un piano di tutela delle acque oceaniche.

I 131 delegati degli stati membri Unesco si sono riuniti a Venezia per firmare un documento la “Venice declaration for ocean literacy” che contiene, attraverso 10 punti, le raccomandazioni utili per ripristinare l’equilibrio nelle relazioni tra oceani ed esseri umani.

Il documento da’ rilevanza e centralità alle comunità indigene, conoscitrici delle peculiarità e caratteristiche dei propri territori che devono essere coinvolte con i partenariati nei programmi di tutela e difesa degli oceani.

Tra i punti sono previsti lo sviluppo di “blue curriculum” nelle scuole mediante progetti inclusivi con cui integrare contenuti multidisciplinari sugli oceani a cui aggiungere il lancio di programmi interdisciplinari per creare connessione e collegamenti tra scienze naturali, scienze sociali e umane.

L’evento rientra nell’iter del Decennio delle Nazioni unite delle scienze del mare per lo sviluppo sostenibile (2021-2030), che ha l’obiettivo di attuare collaborazione e co progettazione tra istituzioni, comunità civile, pubblico e privato per una cultura ed un programma comune che realizzi in un futuro immediato la tutela delle acque della nostra madre terra.

Antonella Cirese