Voglia di mare blu

L’estate è appena giunta e con essa c’è voglia di mare blu. Quest’anno Legambiente e Touring club hanno premiato 21 località marine e 12 lacustri che hanno ricevuto il vessillo delle 5 vele che viene conferito alle località che si sono distinte per la purezza delle acque, per la qualità ambientale e per i servizi offerti.

L’estate 2024 vede il Mezzogiorno primeggiare infatti troviamo a guidare la top five Pollica, nel Cilento campano, con le sue frazioni Acciaroli e Pioppi mentre nel Salento pugliese svetta Nardò e a seguire Baunei nella Sardegna orientale, Domus De Maria in quella meridionale e Castiglione della Pescaia nella Maremma toscana.

La Sardegna è di gran lunga la regione con più comuni marini premiati con le cinque vele seguita dalla Toscana, dalla Campania, dalla Puglia e la Basilicata.

Passando dal mare al lago si riconfermano al primo posto il Trentino e l’Alto Adige cui fa seguito la Toscana, il Piemonte, la Lombardia e per il secondo anno il lago di Scanno, in Abruzzo, conserva il vessillo delle cinque vele.

La novità del 2024 è legata alla tutela e salvaguardia della biodiversità in quanto sono stati segnalati con il simbolo della tartaruga 33 comuni amici delle tartarughe marine che, con un apposito protocollo d’intesa, hanno assunto l’impegno di adottare una serie di misure idonee a rendere le spiagge accoglienti non solo per i bagnanti ma anche per la deposizione delle uova delle tartarughe.

Antonella Cirese