Tutelare la biodiversità a cura della finanza sostenibile

La biodiversità in salute significa sano equilibrio tra gli ecosistemi necessario per garantire la purezza dell’acqua, dell’aria, evitare il dissesto idrogeologico e mitigare i cambiamenti climatici

I dati diffusi dal WWF rivelano che le specie di fauna selvatica tra gli anni 1970-2019 hanno subito mediamente una diminuzione pari al 69%.

Tra biodiversità ed economia esiste un nesso in quanto l’inquinamento idrico e del suolo ha un impatto negativo sula pesca e sull’agricoltura e di conseguenza sulle relative produttività causando danni economici.

Il Forum della Finanza sostenibile è intervenuta, attraverso la realizzazione di un paper “Finanza sostenibile e biodiversità. Una guida per gli operatori realizzata con il supporto di Advant NCTM, AXA Investment Managers ed Etica, in sintonia con l’Unione Europea che ha varato una legge sul rispristino della natura introducendo anche nella normativa una legge a tutela della biodiversità sia per le aziende che per gli operatori finanziari.

Il paper, presentato a Milano presso Palazzo Lombardia, contiene linee guida rivolte agli operatori per tutelare e proteggere la biodiversità includendola nei prodotti e nei processi finanziari.

Antonella Cirese