Istat: a maggio registrato calo di occupati

I dati provvisori Istat registrano a maggio un calo degli occupati che riguarda gli autonomi e i dipendenti a termine mentre restano stabili gli occupati e gli inattivi.

Il calo degli occupati è pari a -17 unità per gli uomini, includendo dipendenti a termine, autonomi, la fascia d’età tra i 15-24 anni e quella degli ultracinquantenni ma si registra una crescita tra le donne, i dipendenti permanenti e tra le classi d’età centrali.

I dati quindi rilevano, dopo tre mesi di crescita, una flessione tra gli occupati anche se, entrando nel dettaglio la crescita dei dipendenti permanenti continua toccando i 15 milioni 986mila ed inoltre altro dato positivo è che, rispetto a maggio 2023, quest’anno nel mese di maggio il numero degli occupati – pari a 23 milioni 954mil- è superiore di 462mila unità grazie all’aumento di 498mila dipendenti permanenti e di 42mila autonomi e della diminuzione di 77mila dipendenti a termine.

Antonella Cirese