Stress da lavoro. Realtà diffusa

Michael Page – società leader, a livello globale, nel settore del recruitment di professionisti altamente qualificati e manager – ha svolto un sondaggio sullo stress da lavoro coinvolgendo 3.854 professionisti occupati e in cerca di lavoro.

I dati non sono confortanti infatti evidenziano che il 60% dei lavoratori trova il proprio lavoro stressante, il 51% ha preso in considerazione l’idea di lasciarlo a causa delle richieste troppo opprimenti e 1 professionista su 3 sarebbe disposto ad accettare uno stipendio inferiore se il nuovo ruolo garantisse maggiore serenità.

Tra le cause dello stress troviamo, in ordine di importanza, la mancanza di riconoscimento per il proprio valore, i carichi di lavoro eccessivi e la difficoltà a conciliare vita professionale e privata.

Una fotografia che rivela come sia un dato di fatto che le aziende debbano investire in welfare aziendale mettendo al centro della progettualità del lavoro il benessere psicofisico dei dipendenti.

Antonella Cirese